Facebook Dating, funzionalità lanciata dal Social nel 2018 e già attiva in più di 20 Paesi, arriverà in Italia, e più in generale in Europa, a Gennaio 2020.

Si tratta di una “branca” in cui sarà possibile registrarsi per fare nuove conoscenze con ipotetici utenti con cui potremmo condividere interessi e passioni.

Tra le principali caratteristiche, per scaricare l’app saranno necessari alcuni requisiti, tra cui la maggiore età.

Facebook Dating è stato nominato come maggior rivale di Tinder, ma è doveroso frenare questa convinzione: infatti, la nuova app sarà ben diversa da quella già esistente, perché gli obiettivi sono già in partenza differenti.

La parola-chiave, non a caso, sarà “meaningful”, ovvero “valido di significato”.

Le nuove conoscenze non saranno perciò ridotte a incontri casuali basati solo sull’immagine del profilo più o meno accattivante, ma bensì saranno caratterizzate dal confronto di interessi e di pensieri.

Infatti, al momento della registrazione, Facebook richiederà la compilazione di un modulo con domande specifiche per suddividere in categorie i nostri modi di essere e pensare, al fine di indirizzare l’utente verso altri individui simili.

Su Facebook Dating, se si prova interesse per un profilo, non ci sarà più la possibilità di fare “swipe”, ma sarà necessario scrivere un messaggio all’utente. Grazie alla compilazione iniziale del modulo, le persone raggiunte condivideranno con noi interessi, e quindi risulterà più difficile rimanere “senza parole”.

Il messaggio iniziale potrà contenere solo parole ed emoji, e non file multimediali: questo al fine di evitare spiacevoli forme di sexting.

Inoltre è importante specificare che le chat non possiederanno il segno di spunta e che una volta inviato il primo messaggio non sarà più possibile visualizzare il profilo dell’utente messaggiato.

Insomma, possiamo affermare che Facebook Dating ha pretese romantiche, a differenza degli altri siti di incontri… Perciò in bocca al lupo nella ricerca dell’anima gemella!